È Legale Registrare Lezioni in Aula?

Alma Elliott
2021-02-26 17:12:37 • Filed to: Suggerimenti per Registrazione Schermo
0

È legale registrare lezioni in aula? Non è facile rispondere a questa domanda. Per questa ragione, è naturale che molti utenti abbiano dubbi e insicurezze al riguardo. Vediamo di risolvere la questione. Pensiamo intanto alle ragioni per cui si può voler registrare una lezione. Magari ci è capitato di perderla e vorremmo recuperarla. Logico, no? Dopotutto, con la registrazione è facilissimo colmare i vuoti provocati da eventuali assenze.

Altrei studenti potrebbero voler registrare le lezioni per capirle meglio risentendole. Insomma, non tutti gli studenti sono uguali e la capacità di afferrare nozioni e contenuti differisce anche di parecchio. Per questo, studenti che non riescono a capire al meglio a un primo ascolto, potrebbero beneficiare della registrazione, che consentirebbe loro di risentire, ancora e ancora, fino a comprendere perfettamente. Oltre a ciò, registrare può essere d’aiuto anche a insegnanti che vogliono tenere traccia del percorso di lezione, per organizzare in modo ottimale quelle future.

E adesso torniamo alla domanda centrale: è legale registrare lezioni universitarie in aula? Continuate a leggere per fugare qualsiasi dubbio al riguardo.

Prima Parte
È Illegale Registrare Corsi e Lezioni?

Allora, registrare lezioni scolastiche è illegale o no? La risposta breve è no. Infatti è perfettamente legale farlo se lo scopo è quello di facilitare l’accesso degli studenti alle informazioni, così da massimizzare l’esperienza educativa. Tuttavia, esistono alcune norme che è bene tenere in considerazione prima di procedere con la registrazione. Vediamo quali sono.

  • Gli studenti con disabilità, incapacitati dal leggere o dal prendere appunti, hanno diritto a registrare corsi e lezioni, esclusivamente per studio personale.
  • Le lezioni registrate per studio personale non possono essere condivise con altri studenti, salvo permesso concesso dall’insegnante.
  • Le informazioni incluse nelle lezioni e nei corsi sono protette dalle leggi sul copyright e, pertanto, non possono essere citate o pubblicate senza il permesso dell’insegnante e senza attribuirgli o attribuirle credito e identità.

Oltre alle buone norme appena menzionate, sono presenti altri elementi da tenere bene a mente.

Verificare se la Lezione Prevede Condivisioni Personali da Parte degli Studenti

Un insegnante potrebbe opporsi all’utilizzo di dispositivi per la registrazione quando una lezione o un corso prevede un’ingente quantità di condivisione personale da parte degli studenti. Il motivo è semplice. È ragionevole pensare che la presenza di un dispositivo di registrazione possa inibire gli studenti nella loro libertà e nella loro serenità di condivisione. Gli strumenti per registrare andrebbero usati per ovviare a problemi relativi alla scrittura di appunti. Le lezioni basate sulla discussione aperta non costituiscono materiale ideale per prendere appunti. In casi come questi, è legittimo, da parte dell’insegnante, chiedere agli studenti di spegnere qualsiasi dispositivo di registrazione.

Verificare l'Eventualità di Violazione di Privacy o Copyright

Solitamente, gli insegnanti si oppongono all’utilizzo di dispositivi di registrazione in presenza di preoccupazioni relative alla violazione di copyright oppure perché desiderano proteggere il proprio diritto a mantenere come private le informazioni discusse in aula. Naturalmente, l’interesse per privacy e copyright dell’insegnante non può soverchiare il diritto degli studenti a un apprendimento ottimale. È compito dell’ARS (Servizi e Risorse di Accessibilità) verificare che il desiderio di tutela di privacy e copyright dall’insegnante venga considerato e rispettato, al contempo assicurandosi di accomodare l’accessibilità ai contenuti da parte degli studenti. In alcuni casi, vengono stipulati degli accordi tra studenti e insegnanti relativi a specifiche restrizioni di utilizzo delle registrazioni, con l’eliminazione delle stesse quando il loro scopo viene portato a termine. L’ARS può aiutare nel gestire e supervisionare l’espletazione di questi accordi.

Come Eseguire la Registrazione dell'Audio

L’ARS permette agli studenti di avere accesso a smartphone e applicazioni per computer per la registrazione audio delle lezioni, siano esse di tipo remoto o in presenza. Solitamente, gli studenti a cui viene concesso questo privilegio sono quelli caratterizzati da problemi a prendere appunti e seguire le lezioni contemporaneamente. In quest’ottica, le registrazioni audio aiutano gli studenti a superare le problematiche affrontate e a chiarire eventuali dubbi legati ai contenuti dei corsi.

Le Responsabilità degli Studenti

Affinché possano registrare classi, corsi o lezioni, gli studenti devono accettare uno specifico accordo. L’accordo deve specificare con chiarezza che le registrazioni sono per il SOLO uso personale. Deve altresì indicare che le lezioni costituiscono proprietà intellettuale dell’insegnante e che le registrazioni non verranno condivise in alcun modo, che sia mediante caricamento su piattaforme di condivisione, cessione a terze parti, consegna a giornalisti, pubblicazione sul web o altro ancora. In aggiunta, l’accordo deve specificare che il mancato rispetto delle regole potrebbe influire negativamente sui voti dello studente interessato, con potenziale di condurre anche a conseguenze più gravi.

Eccezioni alle Regole

Il modo più semplice per registrare in piena serenità e nel rispetto delle regole consiste nel farlo in modo trasparente, senza tenerlo segreto. Se volete registrare una lezione, chiedete il permesso all’insegnante. La gran parte degli insegnanti accetta di buon grado queste richieste. Alcuni di loro usano registrare da sé per consultare le lezioni in un secondo momento o per condividerle in prima persona con le classi. Diversa è la questione se si sceglie di registrare in modo subdolo e segreto. Leggi, vincoli e normative variano da paese a paese. In alcune zone, la registrazione in segreto è perseguibile penalmente. In altre zone, invece persino le registrazioni di lezioni effettuate senza il consenso degli insegnanti possono risultare legali.

Seconda Parte
Come Registrare Lezioni in Aula con Audio

Ora che abbiamo chiarito i dubbi legati alla legalità della registrazione delle lezioni, vediamo insieme come fare per portare a termine quest'utile operazione! Wondershare DemoCreator è un programma eccezionale per eseguire la registrazione di corsi e lezioni, in quanto vanta funzionalità avanzate che facilitano l'acquisizione di contenuti. DemoCreator è uno strumento di registrazione semplice da usare, che permette anche agli utenti meno esperti di eseguire le operazioni desiderate senza fatica. A seguire, una breve guida alla registrazione di lezioni con DemoCreator.

Primo Passaggio: aprite il programma e selezionate l'opzione Inizia a Registrare per regolare i parametri di registrazione.

democreator - schermata di registrazione

Secondo Passaggio: poiché si tratta della registrazione di una lezione, è necessario avvalersi della webcam. Dal menu Fotocamera, selezionate il dispositivo interessato e specificate la risoluzione desiderata.

impostazione fotocamera

Terzo Passaggio: dopo aver configurato i parametri, cliccate sull'opzione Acquisisci per iniziare a registrare la lezione.

avvio registrazione

Quarto Passaggio: al termine della registrazione, il video acquisito può essere salvato sul computer oppure importato nell'Editor del programma per la modifica.

Scaricalo Ora
Download Sicuro
Scaricalo Ora
Download Sicuro

Una volta terminata la registrazione del corso o della lezione, è possibile usare DemoCreator per aggiungere note, effetti, didascalie e molto altro, per un risultato più elaborato e dettagliato che mai. Quando siete soddisfatti della registrazione, potete poi pubblicarla sotto forma di video, demo in Flash o formati compatibili con la piattaforma LMS.

La procedura di registrazione può essere gestita in tempo reale con comode scorciatoie di tastiera per mettere in Pausa, Riavviare e Arrestare. Il programma permette anche di registrare la propria attività su schermo, con tanto di audio e digitazione. Contenuti animati, note e didascalie permettono di aggiungere un tocco informativo in più alle registrazioni, così come l’aggiunta di loghi e trademark, nell’eventualità che sia necessario effettuare il branding.

Ma non è finita qui, perché il software consente di registrare aree specifiche dello schermo, eliminando il resto. Si può scegliere se registrare lo schermo per intero o solo in parte, e si può anche selezionare una finestra specifica da registrare. Non solo! È possibile catturare screenshot della registrazione in corso, personalizzare la registrazione e integrare altri progetti al suo interno. Avete bisogno di registrare una lezione usando un microfono? Nessun problema. Si può fare anche quello. E poi subito a lavoro con l’editor integrato, che permette di modificare liberamente i contenuti audio e video acquisiti.

Conclusioni

Niente più dubbi. Come abbiamo chiarito, registrare corsi e lezioni in aula è perfettamente legale. L’importante è seguire le giuste norme di comportamento legate alla registrazione delle lezioni. Appurato quello, via libera, possibilmente con Wondershare DemoCreator, lo strumento perfetto per soddisfare qualsiasi esigenza di registrazione.

Alma Elliott

Alma Elliott

staff Editor

0 Comment(s)